Sinistro stradale: 10 cose da sapere

Come comportarsi in caso di sinistro stradale? Quando si rimane vittima per la prima volta di un incidente auto √® facile andare nel panico e non avere la giusta freddezza e lucidit√† circa i passi da compiere. Abbiamo pensato pertanto di evidenziare 10 cose da sapere sul sinistro stradale, il percorso che conduce al risarcimento danni per chi non √® responsabile di quanto avvenuto su strada. Il primo aspetto da tenere a mente √® proprio la definizione di sinistro stradale, secondo cui qualunque incidente che coinvolge due o pi√Ļ veicoli, e che ha come conseguenza danni materiali ai veicoli e/o lesioni per i passeggeri presenti al loro interno, rientra nella casistica di sinistro per ottenere il risarcimento. Ora che abbiamo visto in prima istanza i sinistri stradali cosa sono, possiamo concentrarci sugli altri nove punti fondamentali.

Come fare la denuncia sinistro stradale

Dopo aver verificato che non vi siano feriti per i quali √® necessario chiamare tempestivamente soccorsi e forze dell'ordine, quello che dobbiamo fare √® denunciare il sinistro stradale entro 3 giorni, compilando il modulo di constatazione amichevole (CAI/CID), che rimane la metodologia pi√Ļ semplice ma non quella esclusiva, soprattutto se non vi √® accordo fra le parti coinvolte circa la responsabilit√† del sinistro stradale. In ogni caso √® bene denunciare tempestivamente in modo da far partire l'iter di risarcimento danni: la terza cosa importante da sapere sull'argomento √® che esistono due modalit√† per ottenere l'indennizzo, la procedura ordinaria per cui sar√† la compagnia assicurativa della controparte responsabile a ripagare i danni, e il risarcimento diretto che si richiede invece alla propria compagnia d'assicurazione, la quale a sua volta andr√† a rivalersi con il responsabile diretto.

A quel punto la compagnia assicurativa invierà un perito per una stima dei danni, sia per accertare le responsabilità del sinistro stradale sia per calcolare la cifra da proprorre per l'indennizzo. Un quinto punto molto importante circa la denuncia del sinistro stradale riguarda la presenza dei testimoni eventualmente presenti sul luogo dell'incidente, che devono essere indicati istantaneamente, poiché se venissero indicati successivamente ciò potrebbe comportare l'inammissibilità della prova testimoniale addotta.

Risarcimento sinistro stradale: tempi e modalità

Le tempistiche del risarcimento danni dipendono da vari fattori, ovvero se ci troviamo davanti a soli danni provocati al mezzo o anche a danni provocati alla persona. In caso di constatazione amichevole la compagnia di assicurazione ha 30 giorni di tempo per formulare la propria offerta, che raddoppiano nel caso in cui una delle due parti non abbia controfirmato il cosiddetto modulo blu. In caso di danni fisici alla persona, i giorni di attesa prima che arrivi l'offerta di risarcimento danni della compagnia assicurativa salgono fino a 90. 

L'offerta di risarcimento danni per il sinistro stradale pu√≤ essere accettata, ignorata o rifiutata dal diretto interessato, il quale pu√≤ dunque adire per via giudiziaria per richeidere una cifra che ritiene pi√Ļ congrua. In genere si consiglia l'accettazione a titolo di acconto per maggior danno, per cui l'offerta risarcitoria viene presa a titolo di acconto rilanciando una nuova offerta, ma se la compagnia non dovesse rispondere si intraprender√† la strada della conciliazione e poi eventualmente il ricorso al giudice competente.

Calcolo risarcimento

Come avviene il calcolo del risarcimento danni per sinistro stradale? Vengono prese in considerazione¬†tutte le spese che sono necessarie alla riparazione a partire da preventivi e fatture emesse, e se ci si reca da un'officina di fiducia dell'assicurazione non vi sono generalmente particolari problemi. L'entit√† del calcolo come abbiamo detto spetta a un perito di fiducia. Un discorso a parte, come penultimo punto della nostra disamina sul sinistro stradale, merita il risarcimento danni fisici, poich√© la valutazione dipende dal certificato medico che attesti l'entit√† dei danni e il decorso temporale della malattia, tramite una tabella tecnica con punteggi e percentuali: in sintesi il calcolo del danno biologico viene effettuato in base alla percentuale del danno (pi√Ļ √® alta e maggiore sar√† il risarcimento), e l'et√† dell'interessato (pi√Ļ √® alta e minore sar√† il risarcimento).

Infine vi ricordiamo che se la vostra auto è inutilizzabile a seguito del sinistro stradale potete chiedere a Veicolo Sostitutivo un'auto di cortesia gratuitamente, che viene incontro alle esigenze di mobilità necessarie per tutto il periodo di tempo in cui il proprio mezzo risulti inutilizzabile.