cosa-fare-in-caso-di-incidente-stradale

Cosa fare in caso di incidente stradale? La nostra guida

Cosa fare in caso di incidente stradale: i comportamenti da seguire

Anche il più virtuoso degli automobilisti può ritrovarsi coinvolto in un sinistro, per cui inevitabilmente scatta la domanda: cosa fare in caso di incidente stradale? Se tutto va bene e si tratta solo di lievi danni materiali ai veicoli, si può risolvere con il modulo di constatazione amichevole, ma purtroppo non sempre le conseguenze sono così controllabili. Potrebbero configurarsi feriti o addirittura vittime in caso di grave sinistro, oppure potrebbe esserci un disconoscimento sinistro da parte di una delle parti coinvolte. Vediamo quali sono i comportamenti da seguire per le diverse fattispecie, e come eventualmente ottenere il risarcimento danni.

Cosa fare in caso di incidente stradale con feriti

Per qualsiasi tipologia di sinistro, nonostante il grande impatto emotivo della vicenda, bisognerebbe cercare sempre di mantenere la calma ed assicurarsi di non aver subito ferite o di averne avute sufficientemente lievi da non essere necessario chiamare i soccorsi. Successivamente bisogna accertarsi delle condizioni degli altri soggetti coinvolti e in seconda battuta dei loro veicoli. Se si è rimasti coinvolti in un incidente stradale con feriti, è necessaria la denuncia cautelativa Carabinieri, per cui non ci si può assolutamente allontanare dal luogo del sinistro fino all'arrivo delle forze dell'ordine. Se le ferite non sono gravi, si può prestare il primo soccorso, nei limiti delle proprie capacità, in attesa dell'arrivo dei Carabinieri che nella dichiarazione incidente stradale riporteranno:

  • Dati personali dei soggetti coinvolti
  • Targhe veicoli
  • Documenti per la circolazione (patente, carta di circolazione, contrassegno e polizza assicurazione RCA)

Nel verbale redatto dovrà essere riportata la dinamica dell'incidente, la raccolta di informazioni dei soggetti e di eventuali testimoni, l'accertamento del danno fisico incidente stradale. Se la vittima di un'incidente stradale è deceduta, scatterà il sequestro dei veicoli coinvolti da parte delle forze dell'ordine per effettuare tutti gli accertamenti possibili. Ricordiamo che l'allontanamento volontario dal luogo del sinistro è un reato punibile con la reclusione da 6 mesi a 3 anni e la sospensione della patente da 1 a 3 anni. Anche l'omissione di soccorso ai feriti in base alla normativa vigente fa scattare delle sanzioni che consistono nella reclusione da 1 a 3 anni e nella sospensione della patente da 18 mesi a 5 anni.

Risarcimento danni fisici incidente stradale

Una volta incaricato il perito, la compagnia assicuratrice provvede al risarcimento per i danni provocati alla persona sia sotto forma di danno biologico permanente che di invalidità temporanea, per cui ogni lesione provocata dall'incidente viene quantificata e risarcita secondo specifiche tabelle. Per ottenere il risarcimento del danno subito in media ci vogliono dai 30 ai 120 giorni, e senza constatazione amichevole per gli infortuni i tempi si allungano fino a 3 mesi.

Cosa fare in caso di incidenti stradali senza feriti

In caso di incidente senza feriti in genere si può provvedere all'indennizzo diretto, con il quale è possibile chiedere direttamente il risarcimento del danno alla propria compagnia assicurativa, la quale a sua volta si rifarà su quella del conducente che ha provocato l'incidente. Ma in caso di tamponamenti a catena o comunque incidenti in cui sono coinvolti più di una vettura, bisognerà rivolgersi direttamente alla compagnia assicurativa che tutela il responsabile del sinistro, mentre se un conducente responsabile guidava senza assicurazione bisognerà rivolgersi al Fondo di garanzia per le vittime della strada. Per ottenere il risarcimento, il danneggiato deve denunciare l'incidente alla propria assicurazione inviando, entro 3 giorni dall'incidente, una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno contenente:

  • Generalità proprie e dell'altro conducente
  • Polizze assicurative di entrambi
  • Targa, modello e colore dell'altro veicolo
  • Eventuali dichiarazioni dei testimoni

Infine ricordiamo che se non sapete cosa fare in caso di incidente stradale senza feriti in cui sono coinvolti veicoli con targa estera,  tutta la gestione del sinistro viene affidata all'Ufficio Centrale Italiano (UCI).

Hai subito un incidente e hai bisogno di un veicolo sostitutivo? Te lo diamo noi!